Connexxo Goes IAD 2020

Datum/Uhrzeit
Date(s) - 08.11.2019 - 09.11.2019
ganztägig

Ort
UNIMORE


Konferenzsprache: Italienisch und Englisch!
(alle Beschreibungen übernommen von der IAD Website)


Vimeo

Mit dem Laden des Videos akzeptieren Sie die Datenschutzerklärung von Vimeo.
Mehr erfahren

Video laden


L’Italian Agile Day 2019 (#iad19) è la sedicesima edizione della conferenza gratuita dedicata ai metodi Agili per lo sviluppo e la gestione dei progetti software. I metodi Agili sono quelli che aderiscono al Manifesto Agile, pubblicato nel 2001; fra i più diffusi citiamo Extreme Programming, Scrum e Lean Software Development.

La conferenza si rivolge agli sviluppatori software, project leader, IT managers, tester, architetti e coach che hanno esperienze da condividere o che iniziano solo ora ad interessarsi a questi temi. Sarà una grande opportunità per scambiarsi idee e condividere esperienze. Il focus della giornata è la conoscenza pratica, le esperienze sul campo e un attivo coinvolgimento di tutti i partecipanti.

L’evento è organizzato dall’Italian Agile Movement che, dal 28 luglio 2014, è ufficialmente un’Associazione di Promozione Sociale, senza scopo di lucro, di professionisti e accademici mossi dal desiderio di promuovere la cultura Agile in Italia.

IAD Programma –>

Zwei Sessions mit Connexxo Coaches am Samstag, 09.11.:

11:35 / Organizzazione e Fiducia (with Pierluigi Pugliese)
Uno dei motivi più comuni per cui l’azienda non riesce a cambiare è la mancanza di fiducia: tra management e teams, all’interno del team, tra team, tra manager di diversi dipartimenti dell’organizzazione. Ma cosa vuol dire avere “fiducia” nell’organizzazione? Si più “iniettare” fiducia? Se sì, come? In questa presentazione interattiva vedremo delle idee su cosa sia possibile, alla luce di quanto ci dice la ricerca scientifica e la pratica professionale. Inoltre vedremo come la fiducia sia importante per il cambiamento aziendale in genere e per l’agilità in particolare.

12:30 / Directional Code Health Metrics (with Dave Nicolette)
When engineering practices are introduced to a development team, improvement is usually measured by tracking the team’s apparent adoption of specific techniques, like TDD, CI, pairing, or frequent commits. These measures are largely meaningless. An alternative is to track improvement in the health of the code base over time. If code health is improving, it means the team is paying attention to quality and applying better engineering practices, whatever those may be. In this session we’ll consider which measures are meaningful; how to collect, aggregate, and track them; and which technical practices tend to affect code health and how. We have to analyze the raw static analysis data differently than the way tools usually present their output, so we’ve developed some code to help us do that, which we will demonstrate in the session, pulling raw data from SonarQube. For instance, we might choose to track the percentage of source code that lives in methods that exceed a threshold for, say, Cognitive Complexity.